FROSINONE, LA STORIA DEGLI AVVERSARI DELLA PRO

Frosinone - Vicenza

Ci avviciniamo a rapidi passi alla partita col Frosinone. Una squadra della quale vi vogliamo parlare, non tanto dal punto di vista tecnico, quanto più per la sua storia che è stata caratterizzata da diversi alti e bassi.

Tutto iniziò nel 1912: sotto il nome di U.S. Frusinate si fondano le origini del club laziale. Prima di assumere, almeno in parte, la denominazione attuale bisogna attendere il 1929 quando, in piena epoca fascista, la squadra ciociara si fece conoscere con il nome di “Gruppo Sportivo 119ª Legione M.V.S.N. Frosinone”. Il dopoguerra è stato caratterizzato da diversi cambiamenti societari e di denominazione, anche a causa della radiazione del 1959 e del 1990: 25 anni fa il Frosinone Calcio ha scritto una nuova pagina di storia che, negli anni, ha saputo condire con diversi traguardi, come quello della Serie B ottenuta per la prima volta nella stagione 2006-07, caratterizzata dalla presenza della Juventus in cadetteria dopo le vicende di Calciopoli. Il 28 ottobre 2006 fu il giorno di una grande festa: al Matusa arrivarono Del Piero e compagni. Vinse la Juve ma, sotto sotto, in quella occasione la sconfitta poco importò ai tifosi che, invece, si possono ancora vantare di aver assistito a una partita tra la propria squadra del cuore e una delle squadre più blasonate d’Italia.

Dopo cinque stagioni consecutive di B, il Frosinone è stato impegnato in Lega Pro nel corso delle ultime tre annate, salvo poi conquistare la promozione ai playoff contro il Lecce nella scorsa annata: come la Pro Vercelli, il Frosinone ha conquistato il diritto alla partecipazione alla Serie B 2014-15 attraverso le Final Eight successive alla regular season.

 

NELLA FOTO LA CURVA DEL FROSINONE ALLO STADIO MATUSA (FOTO LAPRESSE)