I SAPORI DI LIVORNO: IL CACCIUCCO

A Vercelli arriva il Livorno che, come si può ben immaginare, porta con sé un piatto tipico della sua tradizione marinara. Il Cacciucco è il prodotto che, per eccellenza, viene associato alla città toscana. Molto curiosa è anche la leggenda legata alla nascita di questo piatto. Si narra infatti che dopo la morte di un pescatore livornese, affogato in mare durante una tempesta, i figli si recarono al porto chiedendo del pesce per potersi nutrire. Per solidarietà, ogni pescatore regalò qualcosa, dal polpo a una cicala di mare, fino alle seppie e altri pesci. Rientrati a casa, i bambini porsero i “doni” alla madre che preparò una zuppa improvvisata con del pane raffermo. Si dice che il profumo fu tale da ricevere la visita dei vicini. Fu la nascita del Cacciucco.

La ricetta del Cacciucco alla Livornese non è propriamente fissa. Ognuno ha la propria città e si sente libero di mettere o omettere alcuni ingredienti. Ma ora andiamo a vedere come replicare questa ricetta al meglio.

INGREDIENTI

Polpo: 500 gr. – Calamari (o seppie): 500 gr. – Pesce da zuppa (Gallinelle, Scorfani, Tracine): 500 gr. – Scampi (e/o gamberi): 500 gr. – Cozze: 500 gr. – Pomodori pelati: 500 gr. – Sedano: 1 gambo – Carote: 3 – Salvia: q.b. – Aglio: 1 spicchio – Olio d’Oliva: q.b. – Vino rosso: 1 bicchiere – Sale – Peperoncino

PREPARAZIONE

Pulire il pesce è la parte più lunga ma anche quella più importante. Abbiate cura di tenere da parte le teste del pesce da zuppa, il quale bollirà in acqua (con sedano e carote, per preparare il brodo).

In una casseruola piuttosto capace, preparare il soffritto con olio d’oliva, l’aglio e qualche foglia di salvia. Prima di aggiungere il pesce togliere le foglie di salvia: aggiungere poi, nell’ordine, polpo (già sbattuto) e – dopo 15 minuti – i calamari (o le seppie), già tagliati a strisce.

Sfumare con un bicchiere di vino rosso e solo dopo aggiungere il brodo di pesce e i pelati.

Quando il pesce si ammorbidisce, si possono aggiungere anche i molluschi e il pesce da zuppa tagliato a pezzi abbastanza grossi.

Aggiustare sempre col brodo di pesce se vedete che il tutto tende ad asciugare troppo.

A fine cottura aggiungere le cozze, regolando di sale e peperoncino.

Il Cacciucco è da servire caldissimo, accompagnato da alcune fette di pane toscano (o crostini).